Log In
EtnaSnow Academy

Etna: Chiude lo storico Rifugio Brunek

A causa di un contenzioso di 10.000€ con il Comune di Linguaglossa, lo storico rifugio Brunek chiude i battenti.

Siamo sul versante nord orientale del vulcano, lungo la mareneve che da Linguaglossa porta alla stazione turistica di Piano Provenzana. Qualche km prima di arrivare agli impianti di risalita abbiamo due storici rifugi: Ragabo e Brunek.

Il primo solitamente più “familiare” con tante famiglie e auto posteggiate nel parcheggio antistante, il secondo più dinamico, con tante moto posteggiate nello spiazzo antistante al rifugio, specialmente durante la stagione estiva.

Il Brunek gestito dalla Stel srl (società che gestiva anche gli impianti di Piano Provenzana prima dell’eruzione del 2002) chiuderebbe i battenti a causa di un mancato pagamento del canone concessorio di 1000€ annui al Comune di Linguaglossa.

La quota di 1000€ annui furono concordati in cambio di un miglioramento strutturale del rifugio, ma che a quanto pare non sembra siano stati versati, come ha dichiarato l’assessore al Patrimonio del Comune di Linguaglossa.

I gestori affermano che la chiusura è solo momentanea in vista di una rimodulazione societaria e a causa di un calo delle presenze.

Alla conclusione delle vicissitudini riguardanti la questione delle escursioni sul versante settentrionale, il Comune di Linguaglossa prenderà possesso del Brunek rimettendolo sul mercato attraverso un bando.

L’attuale amministrazione di Linguaglossa sta rivedendo tutte le concessioni dei lotti comunali in quota, rimaste nel cassetto da oltre 10 anni, all’indomani dell’eruzione del 2002 che ha distrutto la vecchia stazione turistica. Da allora, queste concessioni, erano state destinate alla rivalutazione turistica dell’area montana, ma che nessuno dei privati ha portato avanti in tal senso. 

Lascia un commento

Tagged under:

Log In or Create an account