Log In
EtnaSnow Academy

Ancora una fumata nera per Piano Provenzana

Rimangono distanti le due amministrazioni, Castiglione di Sicilia e Linguaglossa, su un accordo comune per il rilancio della stazione turistica di Piano Provenzana.

Durante l’ultimo consiglio comunale aperto del Comune di Castiglione di Sicilia, si è assistito all’ennesimo puntare il dito da parte delle due amministrazioni dei paesi dove ricade la strada di accesso ai crateri sommitali, sul versante nord est dell’Etna: Castiglione e Linguaglossa.

Perchè è importante? Perchè con l’apertura della strada alle escursioni in quota, si rende accessibile un’area dell’Etna attualmente chiusa, e perché a seguito delle varie proposte è uscita fuori una proposta (project financing) per la realizzazione di una stazione all’avanguardia, dotata di cabinovia.

Se da una parte abbiamo Linguaglossa che propone un affidamento quinquennale da interrompere nel caso in cui il project financing venga approvato, Castiglione controbatte per un affidamento quadriennale.

La seduta continua su diverse questioni che purtroppo hanno fatto alzare solo i toni fin quando alcuni interlocutori non hanno deciso di lasciare l’aula in segno di protesta.

Cosa rimane? Rimane lo sconforto degli operatori della stazione di Piano Provenzana ed il rammarico di non poter usufruire di una stazione ad alto potenziale turistico.

Lascia un commento

Tagged under:

Log In or Create an account