Log In
EtnaSnow Academy

Gambarie 3.0, la stazione sciistica che vuole “rinascere”

Una storia ordinaria di snowboard

Personalmente non andavo a Gambarie da circa 7/8 anni, anche in quella occasione l’Etna era “out” (mancanza di neve) e quindi decisi di fare una giornata sull’Aspromonte. In quella occasione ufficialmente vi era una sola pista aperta, la Nord se non ricordo male, ma la nevicata dei giorni precedenti permise di fare anche dei fuoripista.

Per la giornata di domenica 3 Febbraio il dubbio era tra Piano Battaglia e Gambarie, ma alla fine, spinto dalla pubblicità mediatica degli ultimi giorni, optai per la località calabrese.

Avevo preso delle info in rete, Coop Aspro Service, Comune di Santo Stefano d’Aspromonte e la Snowfamily, molto utili a dare delle info su tutto, piste, condizioni della neve e info generiche; sono molto operativi sui social, anche su Instagram ed oggi la comunicazione è molto importante.

La giornata a Gambarie.

Sveglia alle 4, alle 5 del mattino già in viaggio, inutile dire che l’obiettivo era quello di essere tra i primi alla biglietteria, c’era parecchio timore di trovare la classica confusione domenicale e in questi casi si sa, anticipare è d’obbligo.

Alle 08.00 arrivo a Gambarie, mi accorgo che in questi anni non era cambiato nulla a livello paesaggistico e strutturale, non ho visto nuove costruzioni e ho ritrovato gli impianti di sempre, che a mio avviso necessitano di un “rinnovo” così come la presenza dei cannoni sparaneve, che purtroppo non sono più attivi da anni.

Alle 08.30 ero già alla biglietteria, 28 euro di skipass, biglietto magnetico in mano, una sorta di portachiavi molto comodo da utilizzare al passaggio dai tornelli e si sale.

Tariffe Skipass

La stazionedi Gambarie conta N.4 seggiovie biposto e N.1 skilift che servono rispettivamente le 5 piste presenti, la Nord, la Sud, l’Azzurra, la Telese e la Nino Martino, ieri erano tutte aperte.

Le piste Nord e Sud sono delle rosse, l’Azzurra, neanche a dirlo è una pista semplice e paesaggistica, da lì infatti si vede molto bene la Sicilia, l’Etna e le Isole Eolie, la Telese e la Nino Martino sono delle piste nere.

Pista Azzurra

Queste ultime due sono state inaugurate di recente, precisamente il 16 Gennaio 2019, per l’occasione ha presenziato all’evento lo sciatore Kristian Ghedina, il più vittorioso discesista italiano nella storia della Coppa del Mondo di scialpino, uno dei migliori specialisti degli anni novanta.

Con la prima seggiovia si raggiunge Monte Scirocco, da lì si snodano le due piste rosse: Nord e Sud; da Monte Scirocco parte la seggiovia che raggiunge Monte Nardello, all’arrivo si apre una vista spettacolare dello Stretto di Messina. Qui è possibile fare una pausa presso il rifugio presente in loco, quando operativo vi è anche un park che costeggia la pista azzurra gestito dalla Snowfamily.

Monte Nardello

Da Monte Nardello si può scegliere di scendere per la pista Azzurra o andare verso la Telese, la pista nera che si presenta con un bel muro che porta giù verso la seggiovia che collega alla seconda pista nera, la Nino Martino. Entrambe le piste presentano ai bordi dei boschetti che si adattano bene a dei fuori pista.

Pista Telese
Pista Nino Martino

Sono rimasto particolarmente colpito dal comprensorio, temevo una confusione domenicale fuori da ogni logica e invece non c’è stata nessuna attesa ai tornelli, zero file, la gente era ben distribuita nelle piste seppur in buon numero.

Base Impianti

Per quanto riguarda la viabilità nessun problema, strade pulite e località facilmente raggiungibile.

Che dire, ieri ho passato una bella giornata, neve, sole, zero vento, la giornata ideale. Non posso che consigliare la località come una valida alternativa al vulcano anche se purtroppo “paga” l’altitudine, alla base siamo sui 1350 mt. sul livello del mare, in cima se non erro intorno ai 1800 mt.

Alla base risulta più difficile che il manto nevoso regga alle varie ondate di caldo che colpiscono anche in pieno inverno il Sud Italia.

Un plauso va al sindaco del Comune di Aspromonte, Dott. Francesco Malara, che sta puntando molto su Gambarie, grande è l’impegno che sta mettendo nel far conoscere la località reggina, da qui il termine “Gambarie 3.0”, una località che vuole essere attiva anche in estate con campi di paintball, bike park, bob estivo e tanto altro ancora.

E’ altresì attivo un servizio bus per noi siciliani, attivo ogni domenica che parte alle 08.00 da Piazza Stazione a Villa San Giovanni e arriva a Gambarie alle 09.00, il servizio è svolto dall’ATAM di Reggio Calabria con la collaborazione della Consulta Giovanile di Santo Stefano di Aspromonte.

Bravi, questa è la mentalità che ci piace.

Di seguito la gallery della giornata.

Lascia un commento

Tagged under:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter

Log In or Create an account